Il Ketchup della zia d’America

Pubblicato il 17 Ottobre 2012

Ketchup, la ricetta della zia d'America

Ketchup, la ricetta della zia d'America

Che mondo sarebbe senza Ketchup! Non per rubare lo slogan a un altro noto prodotto, ma diciamoci la verità, le patatine fritte senza la saporita salsa rossa unita alla morbida maionese sarebbero ancora la golosità più bramata da grandi e piccini? Certamente no. Questa salsa a base di pomodoro che ci ha conquista subito, noi l’abbiamo importato dall’America, ma in realtà ha origini orientali. Il termine “ketchup”, infatti, deriva dal malese kecap che era una salsa a base di acciughe fermentate. Quando arrivò in Europa, intorno al 1600, i nostri cuochi cominciarono a raffinarla con altri ingredienti (ostriche, funghi, limone, noci, ecc.). Ma a personalizzarla come la conosciamo, più o meno, ora furono davvero gli americani che, alla fine del 1700, ebbero la geniale idea di usare il pomodoro eliminando definitivamente dai suoi ingredienti il pesce...

Leggi tutto

In rete si trovano vari modi di preparare il Ketchup in casa. Probabilmente è una salsa che si presta molte varianti. L’importante è che la salsa riesca sempre a mantenere il suo tipico retrogusto dolce e piccantino al contempo. La ricetta che diamo di seguito arriva direttamente da New York, dettata al telefono dalla zia Maria americana d’adozione. Chi non ne ha una?

Ketcup, la ricetta americana

Ingredienti

  • 1,5 kg. Pelati (oppure 1 kg di passata di pomodori)

  • 500 gr. di cipolle;

  • 3 spicchi di aglio

  • 200 gr. di aceto rosso

  • 100 gr di aceto di mele

  • Senape (un cucchiaio)

  • Zucchero di canna (tre cucchiai)

  • 2 cucchiaini di paprika piccante

  • 1 cucchiaino di noce moscata

  • 1 cucchiaino di zenzero

  • Sale q.b.

Procedimento

Mescolare l’aceto rosso e l’aceto di mele. Tritare grossolanamente cipolle e agli e metterli a soffriggere in olio d’oliva. Quando si saranno imbiondite incorporare un cucchiaio abbondante di senape, l’aceto e lo zucchero di canna. Lasciar cuocere a fuoco lento. Quando il composto si sarà ridotto a salsina aggiungere i pomodori pelati passati (o la passata). Far cuocere per una ventina di minuti e aggiungere la paprica, la noce moscata, lo zenzero e un pizzico di sale. Continuare la cottura fino a quando tutto si sarà ristretto. Passare la salsa così ottenuta, et voilà! Il gioco è fatto!