Zucca rossa, Halloween e non solo

Pubblicato il 31 Ottobre 2012

Zucca rossa, Halloween e non solo

Zucca rossa, Halloween e non solo

All Hallows' Eve, ossia vigilia dei santi, da qui il nome della nota ricorrenza Halloween.

Simbolo della festa è la zucca rossa. La tradizione di disegnarle occhi e ghigni spaventosi, nasce in Irlanda. Furono proprio gli immigrati irlandesi a importare quest’usanza negli Stati Uniti. Agli americani è così piaciuta, che hanno fatto loro la tradizione, trasformandola in una ricorrenza tipica nazionale nella quale è di rigore sfoggiare costumi horror e, per i più piccoli, bussare alle porte ripetendo l’ormai noto tormentone dolcetto o scherzetto?

Leggi tutto

Da qualche anno anche in Italia si è presa l’abitudine di celebrare la vigilia di Ognissanti. Come nella migliore tradizione americana, si organizzano feste in tema, si addobbano case e locali e si va a caccia della zucca più grossa. A giudicare, però, dai dati pubblicati dalla CIA - Confederazione Italiana Agricoltori – i tempi di crisi non risparmiano nemmeno il “business” della notte delle streghe. Infatti, quest’anno per i festeggiamenti di Halloween, nel nostro Paese sarà speso il 10% in meno per costumi, dolci, cene, feste e…zucche! Certo, come sempre in questo periodo ci sarà un aumento delle vendite delle zucche rispetto al resto dell’anno, ma il trend sarà più basso rispetto al 2010.

Ma c’è un modo per non rinunciare ai festeggiamenti all’insegna del risparmio. Si può addobbare casa, per esempio, ricorrendo al fai da te. Come? Usando carta (velina e di giornale) e cartoncino. Basta disegnare spettri, pipistrelli, streghe, ossa, teschi e quant’altro viene in mente. Colorare i disegni, ritagliarli e fissarli a un cordoncino alternandoli magari con palloncini arancioni. Cosi si possono preparare tanti festoni. Alla finestra si metterà la zucca che, nello stesso tempo, servirà anche per preparare un bel pranzetto. Se ne sceglie una bella soda ma non acerba, se ne taglia la calotta e, con un cucchiaio se ne estrae la polpa per prepararci una gustosa zuppa o un ben piatto di “farfalle e zucca”. Una volta svuotata la calotta, si può disegnare e ritagliare lasciando libero sfogo alla fantasia. Con un lumino inserito all’interno, si avrà l’effetto da brivido che la ricorrenza richiede.

In questo modo, avremo salvato la festa, fatto divertire i bambini che, presi dall’euforia, per una volta non disdegneranno di mangiare la verdura con notevoli benefici anche per la loro salute. Non dimentichiamo, infatti, che la zucca contiene vitamina A (carotene); sali minerali (fosforo in particolare); vitamine B, C e una discreta quantità di potassio. Insomma, un vero toccasana, che ricorrenza di Halloween a parte, dovremmo imparare a portare più spesso sulla nostra tavola.